4/22/2006

Gente seria


Quella con la sindrome da vetrina:

" Con un solo scatto, tu e la tua famiglia diventerete testimonial della nuova pubblicità Upim "

....

" Non solo! Potrete apparire su Donna Moderna e Tv sorrisi e canzoni. E vincere migliaia di euro in buoni acquisto "

Non ci pensa sù due volte, la gente seria, a mandare la foto di quel Natale in cui ancora credeva a Babbo, e in pigiama, senza alcun ritegno, con le pantofole a forma di porcellino, i capelli sconvolti, sulla guancia la piega del cuscino, e senza essersi neppure lavata ancora i denti..così, come uno schifo, si faceva immortalare a scartare la sua fashionissima casa di Barbie su tre piani, felicissima..anche se non aveva Ken e doveva ricorrere ad un imbarazzante taglio di capelli su una lei per simulare un lui..

Non ci pensa sù due volte a spedire la foto di quel giorno in cui alla mamma era venuta l' esilarante idea di una gita tuttiinsieme in campagna
- suocera compresa -
e lei, la gente seria, imbronciata, malinconica, spossata nell' animo, alla disperata ricerca di un argomento di conversazione familiare INTELLIGENTE, si rassegnava, infine, alla Sagra della Noia da gustare in tutte le sue forme, facendosi fotografare in impeccabili sorrisi di circostanza-scatto, e con un inequivocabile percezione di quello che è il concetto di grottesco, quando solo un minuto prima si era trovata lì, su quella panca in mezzo alla collina, a mangiare pane casereccio e mortadella, formggini e spek, insalata di riso e provola affumicata.
Mentre la nonna imprecava contro la nuora:
" Perchè mi hai portato fino qui, mi dolgono i piedi! ",
il padre di famiglia si estraniava sapientemente con quel passero fra i rami, i figli piccoli chiedevano:
" Ancora un pò di salame " giocando a pallone, e quella disgraziata della maggiore
- sedici anni ancora tutti da raccontare -
rifletteva seriamente su un posto in cui riuscire a farsi una canna
- giusto uno spinello per poter ' respirare ' -

Altro che Mulino Bianco..

Ma tanto cosa importa? Ciò che conta è apparire sul nuovo catalogo Upim...

Eppure esiste gente ancora più seria.
Gente che si comprerà una rivista perchè in omaggio riceverà il trattamento termale fango Cellurid,
vuoi mettere?
Gente che perorerà una giusta causa, incazzandosi con l' ultima pubblicità della Peroni perchè insinuerebbe palesemente che le donne non sanno parcheggiare.
vuoi mettere?
Gente che, insignemente preoccupata, s' interrogherà su quale bagno useranno le transgender a Montecitorio, se quello degli uomini o quello delle donne,
vuoi mettere?
Esiste la gente seria, quella che una sera decide di andare al cinema per vedersi
" Se solo fosse vero".
Quella che ne esce contenta - nel caso si tratti di una lei -

" Perchè la storia mette in scena una delle mie fantasie di prima d' addormentarmi, quando immagino di essere risvegliata dal coma con la sola forza dell' amore, del mio personale bronzo di Riace con il fascino del bello dannato e stronzo con tutte eccetto me, dell' uomo che spunterebbe fuori da una torta solo per me e il mio compleanno.."

o che ne esce contento - nel caso si tratti di un lui -

"Perchè finalmente mi sono visto una commedia sentimentale fatta bene, quanto sono bravi gli Americani in questo, ho in mente anch' io un film che venderà moltissimo "
dall' alto di una furbesca indole imprenditoriale che "Giammai l' umorismo alla Vanzina! "
gli farebbe dire, " E' altro quello che funziona ",
intanto che lei soffrirebbe perchè lui non ha rivisto loro due in quella scena sul tetto del palazzo, al tramonto e vino rosso, mentre ha solo continuato imperterrito a riflettere sul potenziale di vendita economico della pellicola..

La gente seria esiste.
Gente che: " Perchè ti devo dire a che ora ci vediamo,
se ti ho già detto ' ci vediamo fra due giri di Rolex' ? "
- e scusa se non ho niente da fare..-

Gente che: " Perchè mi devo comprare uno scrub,
quando posso massaggiarmi faidate sulla pelle umida con lo zucchero!? "
- e poi non diciamo che sono spariti quelli che non sperperano
per rispetto alla miseria nel mondo -

Gente che: " Sto lavorando al piacere di farmi bella, per ritrovare me stessa "
e si rende prezioso ogni passo con i sandali di pelle e cristalli a tacco alto, listino centrale e 170 euro per le serate importanti,
e con le sportive ma non troppo Sneakers di pelle a stampa pitone glitterate e 190 euro e 50 per giornate casual.
Che fanno 279 euro e 50 per tutto: autostima riconquistata compresa.

Eppure esiste gente più seria ancora.
Non è poi tanto nascosta, chè del resto la sindrome del ' fatemi apparire ' contagia un pò chiunque.
E' solo che sta lì: fra un' immagine delle Fiji che si stagliano su delizie a cinque stelle, che prima o poi bisognerà manifestare in loro onore perchè secondo me ne meritano almeno sette.

Fra un articolo sulla Maestà Elisabetta e le centinaia di cappellini ai quali avrebbe delegato la reggenza ( per ognuno una stagione diversa del suo operato )
- che chissà quali ci riserverà per i prossimi sei e dico sei ho detto sei mesi di festeggiamento dei suoi 80 anni: 80 anni nei quali la Maestà non avrebbe ancora maturato il gusto nel vestire..da buona inglese daltrocanto..-

Fra un immagine di loro: le donne niente sesso, solo soldi.
Nelle località più spirituali che questo mondo ci offre, ma " Senza attraversare il deserto, chè sono una star! " leggiamo, ordunque noleggiando un apposito elicottero che approdi su una monumentale cappella fatta erigere proprio per l' incontro con il sacro fra un massaggio termale e un Foie Gras a colazione.

Esiste la gente ancora più seria, ma come renderla credibile accanto a quel paio di shorts di pailletes da indossare con leggings corti - ma anche senza calze - per la modica cifra di 345 euro?

Sarà che abbiamo bisogno di contrasti, di alleggerire la vita e alla pagina successiva appesantirla di nuovo.
Sarà che abbiamo bisogno di una denuncia allo scandalo Chernobil, accanto alla Glittermania.
Sarà pur vero.

Ma intanto fà sempre più serio lasciarsi affliggere nel quotidiano, a partire dalle piccole cose.

" Perchè lui ancora non mi ha comprato la borsa a cubo completamente rivestita di cristalli Swaroski? "
ci chiediamo,
" E che saranno mai 3200 euro, rispetto a ciò che farei per il mio uomo?
Saltare sul primo aereo per raggiungerlo in capo al mondo, se solo celebrasse il nostro MESIVERSARIO in questo modo! "
- addirittura ignorando le ultime ricerche mediche che darebbero per spacciata la circolazione sanguigna nelle gambe degli assidui frequentatori di volo: sempre così seduti, povere creature, sempre più alle prese con gli estratti di mirtillo per combattere il gonfiore ai polpacci.
Per poi atterrare in quel di Parigi alla sfilata Givenchy stagione estiva 2006.

Daltronde quella è gente seria.
Semmai molto autoironica.
Ma niente di più: nè frivola, nè snob.
glamur,naif.
Ma fashion..questo sì.
Da andarne quasi fiera..
Daltronde è gente seria.

2 Comments:

  • At 12:27 PM, Anonymous JaneDoe said…

    Da un po leggo questo blog, ma ora non mi riesco + a trattenere.
    Secondo me dipingi dei ritratti di donna veramente orribili. Non mi sento di appartenere a nessuna delle categorie che illustri.
    Inoltre credo che la maggior parte delle donne non ha nulla a che vedere con quelle che descrivi tu...

     
  • At 3:12 PM, Anonymous Sara said…

    Inanzitutto: le critiche sono costruttive, dunque grazie.

    Per il resto, non ci crederai ma..ebbene sì, esistono donne così.E sarebbe sciocco ignorarle.

    Ovviamente poi il tutto è condito e ricondito, enfatizzato, romanzato..per colpire di più le persone, e soprattutto far capire quanta pochezza di spirito viene fuori dall' eccesso di frivolezze, ad esempio.

    Non ho la pretesa di descrivere un'intera categoria di donne - non sia mai -
    E'logico che non tutte lasciano metà del loro stipendio in un negozio d'abiti.

    Ma insomma...per quanto riguarda LE ALTRE, quelle simili a come le descrivo..ridiamoci sù, no? ( Come non farlo del resto..)
    Magari anche con una punta di sarcasmo, ma ridiamoci sù.
    E' fatto tutto con molta leggerezza...
    Ciao!! :)

     

Posta un commento

<< Home